Le “possibilità” di fattura elettronica B2B in Italia

Le “possibilità” di fattura elettronica B2B in Italia

23/05/2017

L’Italia cerca di migliorare i controlli fiscali utilizzando sistemi elettronici. Dopo il consolidamento della  FatturaPA tra il settore Pubblico ed i propri fornitori obbligatoria dal 2014, gli sforzi si concentrano ora sull’estensione di questi sistemi all’ambito B2B.  In pratica, si cerca di incentivare l’uso della  fatturazione elettronica B2B, che permette di estrarre o inserire i dati in modo automatizzato, aumentando l’efficienza nei controlli. Per fare questo l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione due possibilità:

  • Comunicare i dati delle fatture emesse e ricevute, e delle bollette doganali. Il primo invio di dati (che normalmente dovrà essere fatto con cadenza massima trimestrale) dovrà realizzarsi il prossimo settembre e riguarderà i dati IVA dei primi due trimestri 2017.
  • Realizzare “fatturazione elettronica B2B” utilizzando la piattaforma SDI (Sistema di Interscambio), lo stesso sistema utilizzato in ambito B2G. Per ogni fattura che transita dal SDI non è necessario un’ulteriore comunicazione dei relativi dati. Una gestione paperless strutturata che permette di automatizzare i processi, aumentare la sicurezza e ridurre i costi economici.

Implementare un sistema di fatturazione elettronica B2B e B2G, aumenta l’efficienza di gestione interna di questi documenti.

Leggi l'articolo completo sul sito di EDICOM.

Piattaforma di fatturazione elettronica

Una soluzione unica che consente di emettere fatture elettroniche verso qualsiasi paese del mondo

Consulta las últimas noticias en...

Risorse

La Fattura Elettronica con la Pubblica Amministrazione in Francia

Conosci il progetto di dematerializzazione fiscale del settore pubblico in Francia.