La Polonia prepara il suo portale per la fatturazione elettronica per il mese di novembre 2018

La Polonia prepara il suo portale per la fatturazione elettronica per il mese di novembre 2018

01/02/2018

Sulla base del termine stabilito dalla Direttiva 2014/55/EU, che impone alle Pubbliche Amministrazioni europee di ricevere fatture elettroniche dai loro fornitori, la Polonia sta lavorando alla propria piattaforma per la fatturazione elettronica, che consentirà di ricevere e inviare fatture elettroniche strutturate. Questo portale potrà essere utilizzato volontariamente dal 26 novembre 2018. Tuttavia, dal 1 novembre 2020, verrà richiesto di emettere fatture elettroniche a tutti i contraenti di appalti pubblici.

Tutte le aziende che desiderano anticipare tale Direttiva possono mettersi in contatto con noi per iniziare il loro progetto di fatturazione elettronica, partecipando al progetto pilota che inizierà una volta aperta la piattaforma.

Le finalità di questo progetto sono principalmente due: la digitalizzazione dei processi di appalto pubblico e la standardizzazione della gestione degli appalti pubblici e della fatturazione elettronica, per ridurre i costi di esercizio delle aziende e aumentare la loro competitività.

Come funzionerà la piattaforma?

Il sistema scelto dal governo polacco è simile a quelli già in uso negli altri paesi europei, come la Spagna con Facturae o la Francia con Chorus Pro. Questo modello di fatturazione elettronica dispone di un portale online che fungerà da intermediario tra le aziende e la pubblica amministrazione.

Lo standard selezionato per questo modello si basa su PEPPOL e sulle sue infrastrutture, quindi richiede l’utilizzo di Punti di Accesso PEPPOL per inviare le fatture strutturate al portale. Nel 2015 l’associazione OpenPEPPOL ha certificato EDICOM come Access Point. Questo riconoscimento ha consentito a EDICOM di collegarsi alla piattaforma PEPPOL per l’e-Procurement e al resto dei punti di accesso della rete. Mediante la piattaforma, le aziende private e i governi dei paesi d’Europa possono scambiarsi documenti elettronici di ogni tipo: fatture, ordini di acquisto, bolle di consegna, cataloghi prezzi, e così via.

PEPPOL è uno standard comune e interoperabile, progettato per promuovere lo sviluppo dell’e-Procurement transfrontaliero sviluppato dall’associazione OpenPEPPOL. Questo standard è stato usato nel Regno Unito, in Italia e in Norvegia.

  • Scarica il nostro libro bianco su PEPPOL

EDICOM, in qualità di fornitore tecnologico specializzato e PEPPOL Access Point, può aiutare le aziende polacche nell’intero processo di spedizione di una fattura elettronica:

  1. Grazie al sistema automatizzato e integrato di fatturazione elettronica, un partner tecnologico come EDICOM può trasformare i dati dall’ERP al formato strutturato PEPPOL.
  2. EDICOM è in grado anche di certificare che i dati nel formato PEPPOL siano quelli richiesti dal sistema.
  3. EDICOM, in qualità di PEPPOL Access Point, può collegarsi facilmente al portale per reindirizzare la fattura elettronica.

I vantaggi di lavorare con un unico partner durante l’intero processo

Passare a un modello digitalizzato offre vantaggi importanti alle aziende nel breve termine, oltre a diminuire notevolmente i documenti cartacei prodotti, tra cui:

  • Un miglioramento dell’efficienza delle procedure amministrative: i processi di creazione e invio sono automatici e immediati.
  • Tagli dei costi: i costi relativi alla produzione, all’invio e all’archiviazione delle fatture vengono drasticamente ridotti, sia per il mittente che per il destinatario. Vari studi di diversi ambiti hanno dimostrato che questi risparmi possono raggiungere addirittura il 90% rispetto ai processi di fatturazione tradizionali.
  • Assenza di errori umani: non vi è necessità di alcun intervento manuale, perciò la percentuale di errori umani è azzerata.
  • Consegne più brevi e riduzione dei tempi di incasso delle fatture.
  • Maggiore sicurezza nei processi di scambio documenti: gestire la fatturazione mediante servizi di comunicazione come VANs (Value Added Networks) garantisce un corretto invio e una corretta ricezione dei documenti.

Uno dei vantaggi più importanti di disporre di un fornitore globale come EDICOM, è quello di poter centralizzare tutte le comunicazioni elettroniche, anche se l’azienda opera in diversi paesi. Perciò un’azienda italiana può partecipare a una gara d’appalto di e-Procurement in Spagna, Francia o in qualsiasi altro stato utilizzando un’unica soluzione.

Piattaforma di fatturazione elettronica

Una soluzione unica che consente di emettere fatture elettroniche verso qualsiasi paese del mondo

Controlla le ultime notizie in ...

Risorse

La Fattura Elettronica con la Pubblica Amministrazione in Francia
Conosci il progetto di dematerializzazione fiscale del settore pubblico in Francia.