Il SAT del Messico prepara un'importante evoluzione del proprio schema di fatturazione elettronica CFDI

Il SAT del Messico prepara un'importante evoluzione del proprio schema di fatturazione elettronica CFDI

24/11/2016

Il SAT (Servicio de Administración Tributaria) del Messico aggiornerà lo schema CFDI (Comprobante Fiscal Digital por Internet) alla versione 3.3 durante il 2017, sebbene ci si aspetta che il modello attuale e la nuova versione convivano per un dato periodo per facilitare l'adozione del nuovo formato da parte dei milioni di contribuenti messicani che al momento emettono fatture elettroniche.




Il "Servicio de Administración Tributaria" (SAT) del Messico ha iniziato a lavorare sulla definizione della versione 3.3 dello schema CFDI nell'anno 2015. Questa nuova versione supporrà importanti modifiche nel formato della fattura elettronica messicana a partire dal 2017, anno in cui si prevede la sua messa in funzione. Ci si aspetta, tuttavia, che la versione attuale CFDI 3.2 conviva per un periodo con il nuovo formato per facilitare l'adattamento al nuovo schema.

L'Autorità Tributaria messicana aspira con questi cambiamenti a migliorare l'esperienza di uso della fattura elettronica e a correggere alcune delle inefficienze che sono state identificate da quando è iniziato il progetto CFDI. Una di queste "inefficienze" è la mancanza di uniformità in alcuni campi che danno luogo a interpretazioni particolari dei dati, così come alcune convalide poco precise di determinati aspetti del "comprobante fiscal digital" (CFDI).


Si avvicina la versione CFDI 3.3

Indipendentemente dalla pubblicazione della versione definitiva del CFDI 3.3, il SAT ha anticipato importanti modifiche che sono state incluse nella versione schema 3.2. Questo è il caso del "catalogo di metodi di pagamento", obbligatorio dallo scorso mese di luglio per evitare errori di interpretazione in questo campo del CFDI.

Sono stati fatti passi avanti per quanto concerne la modernizzazione e il controllo fiscale delle esportazioni attraverso il "Complemento de Comercio Exterior" per CFDI, obbligatorio a partire da gennaio 2017. Un altro campo aggiuntivo che è stato implementato quest'anno è stato il Complemento INE per CFDI, obbligatorio dallo scorso 1º maggio per tutte le fatture emesse a favore di partiti politici e associazioni civili del Messico.

Indipendentemente da questi passi avanti, il CFDI 3.3 contempla numerosi cambiamenti, tra i quali in particolare:

  • Applicazione di nuove regole di convalida dei dati.
  • Identificazione automatica di quanti tipi di regime si associano a un contribuente.
  • Acquisizione unica del codice postale dell'emittente e registrazione automatica della data.
  • Verifica da parte del PAC (Proveedor Autorizado de Certificación) dell'esistenza del RFC (Registro Federal de Contribuyentes) e verifica con il database del SAT. Nel caso in cui non esista, la fattura non sarà certificata e non avrà validità fiscale.
  • Omologazione della procedura per il calcolo dell'importo e arrotondamento.
  • Meccanismi di convalida semantica e sintattica sulle imposte.
  • Utilizzo di fino a 23 cataloghi internazionali per delimitare l'informazione di determinati campi, seguendo l'esempio della modifica applicata sui metodi di pagamento.
  • L'informazione esistente sarà integrata al processo di fatturazione, in modo che nella presentazione delle dichiarazioni le informazioni di alcuni campi saranno prese dai dati già in possesso del SAT e del PAC.
  • Il CFDI di busta paga e la ricevuta di pagamento diventeranno documenti differenziati dalla fattura.

Vantaggi dell’aggiornamento

Il SAT sta sviluppando il nuovo schema di fatturazione elettronica in collaborazione con alcuni dei principali PAC in Messico come EDICOM, che portano la loro visione ed esperienza per semplificare l'adempimento fiscale. Come in precedenti aggiornamenti, l'obiettivo è continuare a fare passi avanti nel CFDI e promuovere misure paperless che consolidino l'adozione di una gestione al 100% elettronica nei rapporti dei contribuenti con l'amministrazione tributaria.

I nuovi sistemi di convalida minimizzano il controllo sulle inconsistenze nei dati o sui calcoli degli importi. Il catalogo di opzioni su cui si baserà l'informazione riportata in alcuni campi eviterà interpretazioni erronee dell'informazione contenuta in essi e faciliterà l'integrazione di questi documenti nei sistemi interni di gestione.

Questi vantaggi, inoltre, faciliteranno la gestione da parte delle autorità tributarie, che vedranno semplificate le loro attività di controllo permettendo lo svolgimento di verifiche elettroniche più rapide ed efficaci.

Piattaforma di fatturazione elettronica

Una soluzione unica che consente di emettere fatture elettroniche verso qualsiasi paese del mondo

Consulta las últimas noticias en...

Risorse

La Fattura Elettronica con la Pubblica Amministrazione in Francia

Conosci il progetto di dematerializzazione fiscale del settore pubblico in Francia.