Chorus Portail Pro: Invio di fatture alla pubblica amministrazione francese

Chorus Portail Pro: Invio di fatture alla pubblica amministrazione francese

24/11/2016

Gennaio 2017 è la data in cui la pubblica amministrazione francese accetterà la ricezione di fatture elettroniche. Chorus Portail Pro, l'hub di ingresso di fatture destinate al settore pubblico francese, permette l'invio di questi documenti attraverso diversi canali.




È sempre più vicino l'inizio del progetto di fattura elettronica con la Pubblica Amministrazione in Francia. Gennaio 2017 è la data prescelta per iniziare ufficialmente un progetto che in un primo momento raggiungerà grandi aziende, enti centrali e regionali. In seguito saranno incluse le piccole e medie imprese con un orizzonte temporale che nell'anno 2020 punta a raggiungere il 100% dei fornitori della pubblica amministrazione francese.

Il quadro normativo di questo progetto si trova nell’Ordinanza n. 2014-697, che stabilisce le caratteristiche di un sistema che interessa migliaia di contribuenti che dispongono di diversi mezzi per far arrivare le proprie fatture alla pubblica amministrazione in Francia. Data l'eterogeneità dei fornitori, Chorus Portail Pro offre diversi meccanismi per l'invio delle fatture che si differenziano in due grandi gruppi: Soluzioni Automatizzate e Soluzioni Manuali.


Soluzioni Manuali

Questa alternativa è progettata per fornitori dell'amministrazione che emettono poche fatture. Si tratta di una soluzione di base che non richiede alcun tipo di capacità tecnologica da parte dell'emittente, si basa sulla registrazione manuale dei dati dei documenti attraverso soluzioni web. Esistono tre procedure di emissione di fatture elettroniche in modalità manuale:

Portale Web

Gli emittenti di fatture che utilizzano questa procedura devono registrare i dati delle proprie fatture almeno in due sistemi informatici: nella propria soluzione interna di fatturazione e contabilità e in CPP (Chorus Portail Pro). Si tratta di un processo che richiede tempo e che può provocare discrepanze tra i dati registrati in un sistema e in un altro, perciò è consigliato l'uso di questa procedura unicamente per aziende con meno di 100 fatture emesse all'anno.

Importazione in CPP

In questa procedura, l'emittente accede a Chorus Portail Pro e invece di registrare manualmente i dati della propria fattura, importa un PDF firmato elettronicamente. Sebbene sia un metodo più agile rispetto al precedente, implica diverse limitazioni in quanto è necessario generare il PDF di ciascuna fattura, firmarlo elettronicamente con un certificato valido e caricarlo uno alla volta attraverso il portale. Per questo è consigliato solo per aziende che emettono tra 100 e 1000 fatture all'anno.


Soluzioni automatizzate

Queste soluzioni sono progettate per essere integrate con il sistema di gestione interno dell'azienda, automatizzando sia l'emissione della fattura, sia la connettività con CPP (Chorus Portail Pro) per l'invio al destinatario.

L'AIFE (Agence pour l’Informatique Financière de l’Etat) consente la generazione di fatture in formato INVOICE UBL V2 e in formato UN/CEFACT CII (CCTS7NDR v3.0), entrambi in linguaggio XML. Una volta emessa la fattura in uno dei formati accettati, viene effettuato l'invio del documento mediante protocolli di comunicazione diretti e sicuri come quelli impiegati con la tecnologia EDI (Electronic Data Interchange).

Questa procedura è molto più sicura, riduce i tempi di risposta, garantisce l'adempimento fiscale ed elimina quasi totalmente la possibilità di incorrere in errori, il che a medio termine si traduce in importanti risparmi economici e in una migliore gestione.

EDICOM è dotata di soluzioni che permettono di automatizzare questo processo di emissione e invio di fatture elettroniche, garantendo il trattamento di migliaia di documenti con totale garanzia di sicurezza e disponibilità del servizio. Indipendentemente dalle particolarità considerate in ciascun progetto, la procedura implementata si concretizza in 5 fasi chiave:

  • La piattaforma EDICOM prende i dati generati dall'ERP o sistema di informazioni contabili.
  • Una volta che i dati sono inseriti nella soluzione di fattura elettronica, si procede alla loro trasformazione e al loro adattamento al formato XML definito.
  • Si effettua la validazione sintattica e semantica del documento per verificare la struttura del file e che in esso vi sia il 100% del contenuto richiesto dall'AIFE e dalla Pubblica Amministrazione ricevente.
  • La piattaforma EDICOM si collega a CPP (Chorus Portail Pro) attraverso il suo "Hub di Pubbliche Amministrazioni", inviando in modo sicuro i documenti elettronici generati.
  • EDICOM mantiene connessioni aperte con CPP per trattare le ricevute emesse da Chorus Portail Pro, permettendo un controllo della tracciabilità dei documenti, riportando alle aziende il dettaglio dello stato in cui si trovano le loro fatture in ogni momento.

Piattaforma di fatturazione elettronica

Una soluzione unica che consente di emettere fatture elettroniche verso qualsiasi paese del mondo

Controlla le ultime notizie in ...

Risorse

La Fattura Elettronica con la Pubblica Amministrazione in Francia

Conosci il progetto di dematerializzazione fiscale del settore pubblico in Francia.