La fattura elettronica in Turchia

factura electrónica turquia

Il processo di fatturazione elettronica in Turchia ha avuto inizio nel 2010 con l'approvazione della VUK (Vergi Usul Kanununda), la legge sulla procedura fiscale che attribuisce alla fattura elettronica la stessa validità di quella cartacea. Da allora, i soggetti interessati dall'obbligo di fatturazione elettronica in Turchia sono progressivamente aumentati, in funzione del fatturato annuo. Attualmente le aziende con fatturato superiore ai 5 milioni di lire turche sono obbligate a presentare elettronicamente le fatture all’agenzia delle entrate turca.

Autorità fiscale: 

TRA - Turkish Revenue Administration
GIB (Gelir İdare Başkanlığı)

Obbligatorietà

Tutte le aziende con fatturato superiore ai 5 milioni di lire turche sono obbligate a presentare elettronicamente le fatture al GIB.

Formalità amministrative necessarie

• Le aziende che desiderano emettere fattura in Turchia devono registrarsi presso l'agenzia delle entrate con il proprio VKN, un codice identificativo fiscale. • Devono quindi presentare una serie di documenti messi a disposizione sul portale del governo. Sarà comunque il commercialista a determinare con esattezza le informazioni da comunicare. • È necessario che le aziende dispongano di un certificato digitale di persona fisica e di un sigillo elettronico, oltre a presentare il proprio atto costitutivo davanti a un notaio.

Firma elettronica

Al fine di garantire l’autenticità e l’integrità, viene richiesto l’uso della firma elettronica a partire da certificati denominati Financial Seals emessi dal “The Scientific and Technological Research Council of Turkey”, in collaborazione con la Tax Authority.

Controllo fiscale

Il soggetto che emette fatture elettroniche in Turchia non può inviare tali documenti direttamente al destinatario, ma deve effettuare l’invio sempre attraverso la piattaforma del GIB. Questa piattaforma si comporta come un HUB, raccogliendo tutti i documenti inviati dai soggetti emittenti, per poi inoltrarli ai destinatari tramite Web Service. La piattaforma del GIB si pone come epicentro del modello e collega sia i soggetti emittenti che i destinatari, mantenendo aggiornato il database di tutti gli utenti registrati.

Formato

Per la fattura elettronica il formato è UBL-TR 1.2 TEMEL/TICARET E-FATURA, mentre per le fatture elettroniche per l'esportazione, il formato accettato è unicamente UBL-TR 1.2.

Conservazione

Obbligatoria sia da parte del soggetto emittente, che del destinatario per almeno dieci anni. I documenti archiviati dovranno essere firmati digitalmente utilizzando standard di firma XADES.

Dubbi in?

Possiamo risolverli
Contattate gli esperti dell’Osservatorio permanente.